Business Plan parte descrittiva

La preparazione del business plan è un lavoro articolato e complesso che possiamo dividere in diverse fasi. Non esiste un modello prestabilito sempre uguale per la redazione del documento ma tutto è molto dipendente dalle finalità per le quali è redatto. In linea generale però consigliamo di includere una parte iniziale chiamata Executive Summary che è una sorta di riassunto che sintetizza in una, due pagine al massimo gli obiettivi, le strategie, i costi e finanziamenti richiesti e l’uso che si intende fare degli stessi.

Come già accennato nelle settimane precedenti, tutto questo ha lo scopo di accendere la curiosità e stimolare la lettura cercando di fornire un quadro dell’idea e dell’organizzazione imprenditoriale. Per esperienza sul campo, possiamo dire che l’intero piano d’impresa dovrebbe essere di circa cinquanta pagine. E’ davvero molto importante curare la forma del documento, la presentazione, la copertina.

La parte descrittiva dovrebbe fare riferimento alla presentazione dell’impresa e del progetto, agli studi che sono stati effettuati per la comprensione del mercato, della concorrenza e del prodotto/servizio offerto. Inoltre, dovrà essere delineato il piano strategico e operativo.

Presentazione dell’impresa

Nella parte iniziale del documento è bene inserire tutte le informazioni relative all’impresa riguardo alla struttura societaria, all’oggetto sociale, all’organizzazione, al campo di attività e ai progetti ed obiettivi futuri.
I punti fondamentali possono essere i seguenti:
– Data di costituzione
– Descrizione dell’assetto societario
– Tipologia di attività e strategie di sviluppo
– Eventi importanti del passato che possono rappresentare un’esperienza nel settore di riferimento

Nella parte relativa alla descrizione della composizione del management aziendale è necessario indicare i responsabili delle diverse aree aziendali, i CV, i ruoli e le mansioni.

Caratteristiche del progetto e suo sviluppo

In questa parte del documento si tratta di indicare in modo sintetico il programma che si vuole sviluppare definendo le ragioni produttive, commerciali ed economico/finanziarie che stanno alla base del progetto di investimento. Infine, si dovrebbero definire anche gli effetti produttivi dell’investimento inquadrati come scenari futuri.

Prodotti/Servizi offerti e mercato

Aldilà della descrizione del prodotto/servizio offerto è necessario individuare e spiegare bene come questo risponde alle esigenze dei consumatori e del mercato.

E’ necessario che si comprenda come l’idea sia agganciata a bisogni reali del mercato che devono essere soddisfatti in una logica di analisi di mercato, della concorrenza e del posizionamento competitivo.

E’ necessario a questo proposito individuare il target di riferimento e i canali di distribuzione/commercializzazione. Un’ulteriore e importante verifica va fatta sulle possibili barriere all’entrata.

La prossima settimana completeremo la parte descrittiva del Business Plan affrontando la parte relativa all’organizzazione dei fattori produttivi e del ciclo di produzione

La sesta parte uscirà giovedì 22 novembre.

Se vuoi avere altre informazioni o una consulenza contattaci senza impegno!

Privacy

Marketing