Patent Box

Episodio 1

La valutazione dei beni immateriali

Accanto agli elementi materiali dell’impresa abbiamo elementi immateriali che sono più difficilmente misurabili ma che sono altrettanto importanti da definire nel calcolo del valore complessivo dell’impresa.

In particolare esiste un capitale interno costituito dalle innovazioni (innovation capital) e dai processi aziendali (process capital) mentre il capitale esterno è dato principalmente dalle relazioni che l’impresa nel corso del tempo ha costruito con l’ambiente circostante (relationship capital).

Per poter introdurre l’argomento Patent Box è necessario prima di tutto capire l’importanza dei beni immateriali per l’impresa che spesso sono fondamentali fattori critici di successo e che costituiscono barriere all’entrata sul mercato per gli altri competitor.

I beni immateriali dell’impresa possono essere divisi in due categorie:

1. Beni immateriali acquisiti attraverso il pagamento di un prezzo
2. Beni immateriali prodotti internamente

Per riuscire a fornire un metodo di valutazione è poi necessario suddividere i beni immateriali in due macro classi:

– beni intangibili relativi al marketing
– beni intangibili relativi alla tecnologia

Generalmente si ha la necessità di determinare il valore degli intangibili in determinate occasioni.

A noi qui interessa approfondire solo il caso di valutazione dei beni immateriali allo scopo di ottenere benefici fiscali in particolare per l’utilizzo di questo vantaggioso e importante strumento che è il Patent Box.

Nelle prossime settimane approfondiremo le principali metodologie di valutazione

L’idea è quella di aiutare le imprese a comprendere maggiormente lo strumento e le sue potenzialità che sono davvero importanti e consentono un notevole risparmio fiscale liberando quindi importanti risorse.

Contattaci, non perdere l’opportunità di agevolare i tuoi investimenti!

Privacy

Marketing