Patent Box

Episodio 8

Beni immateriali oggetto di Patent Box

Questa settimana sarà nostra cura individuare esattamente i beni immateriali dal cui utilizzo possono essere ricavati redditi che danno il diritto di godere dell’agevolazione esercitando l’opzione di tassazione agevolata Patent Box.

L’art. 6 del D.M 30 Luglio 2015 individua precisamente questi beni.

Dalla lettura di questo elenco si comprende come sia importante il requisito della possibile tutelabilità del bene immateriale utilizzato dall’impresa.

I beni immateriali sono i seguenti:

• brevetti industriali
• software
• know-how
• disegni e modelli

Precisiamo che i marchi erano inizialmente agevolabili, poi sono stati esclusi in seguito alle prescrizione OCSE con decorrenza a partire dal periodo d’imposta 2017. Rientrano pertanto nell’agevolazione solo i marchi per cui i soggetti interessati abbiamo esercitato l’opzione nel 2015-2016.

Una seconda condizione indispensabile per poter accedere all’agevolazione, è che il contribuente svolga effettivamente e in modo concreto attività di ricerca e sviluppo. La prossima settimana forniremo una definizione il più possibile chiara e precisa delle attività di ricerca e sviluppo “qualificate” come da Relazione illustrativa al D.M 30 Luglio 2015 pagina 5 e da art. 8 del Decreto.

Contattaci, non perdere l’opportunità di agevolare i tuoi investimenti!

Privacy

Marketing

Contenuti che potrebbero interessarti
Entra subito a far parte della community dello Studio Pasti & Partners

Entra subito a far parte della community dello Studio Pasti & Partners

Sarai sempre informato sulle agevolazioni fiscali, possibilità di investimento e bandi in uscita per la tua azienda.

 

Inoltre come regalo di bevenuto riceverai la "Guida sui finanziamenti per le imprese che vogliono vendere all'estero"

Grazie per la tua iscrizione e benvenuto!